• di AA.VV.

ISBN: 978-88-6557-494-2

CASE MUSEO

Tra consonanze e differenze di AA.VV.

30,00

Quantità:
Il libro è dedicato alle case museo e a coloro che vi hanno abitato. Case di letterati, musicisti, artisti e collezionisti, accomunati dalla volontà di lasciare un segno attraverso le testimonianze custodite entro le mura domestiche, alla ricerca di consonanze e differenze. Sebbene la più antica casa di uno scrittore aperta ai visitatori sia la casa di Petrarca ad Arquà, case e musei letterari registrano nel nostro paese un notevolissimo ritardo rispetto a quanto avviene all’estero, in particolare nell’ambito – fondamentale – dell’allestimento. In questo specifico settore specie i paesi scandinavi e la Germania hanno raggiunto livelli elevatissimi nella teoria e nella pratica. Questa raccolta ha il merito di porre l’attenzione su un fenomeno poco indagato nell’ambito degli studi storico-artistici e di valorizzare l’azione fondamentale che le case museo possono svolgere per avvicinare il pubblico e far conoscere anche realtà talora dimenticate. Dal “Vittoriale degli Italiani”, alla casa museo dell’artista Hendrik Andersen, a quella di Henrry James nel Sussex, del collezionista Mario Praz a Roma, definita da Orhan Pamuk “il più bel museo del mondo”, alla dimora dei Boncompagni Ludovisi fino a quella di Pierluigi da Palestrina, le case rivelano i loro segreti e le loro storie come in un’autobiografia attraverso gli oggetti, gli arredi, i libri e le opere d’arte ma anche grazie alle preziose e poco note biblioteche e ai molti documenti d’archivio, in alcuni casi non ancora inventariati. Nelle case museo è insita una potenzialità enorme e quasi rivoluzionaria. L’intento del volume è quello di avviare una ricerca e uno studio tesi alla conoscenza di quanto avviene in ambito nazionale ed europeo.
formato 16,5 x 24, brossura, pp. 120, 5 b/n, 100 col.
Author :di AA.VV.