• a cura di Emanuela Guidoboni

ISBN: 978-88-8016-746-4

Collana “Edizione Nazionale delle Opere di Pirro Ligorio”
LIBRO DI DIVERSI TERREMOTI

Torino - Volume 28 a cura di Emanuela Guidoboni

150,00 127,50

Quantità:
Pirro Ligorio (1513-1583), architetto di nobili origini napoletane, si distinse per la sua attività di antiquario e direttore di scavi nella Roma post rinascimentale. A metà del secolo legò il suo nome a quello del Cardinale Ippolito d'Este per il quale progettò la spettacolare Villa di Tivoli (1563-1573), studiandone tutto il patrimonio archeologico rinvenuto durante i lavori di realizzazione della residenza e in tutto il territorio tiburtino, di cui il Cardinale era stato nominato Governatore. Ma gli interessi di questo architetto spaziarono progressivamente nell'analisi di ampi aspetti del mondo antico e della sua cultura: numismatica, epigrafia, ricerche sulle più importanti famiglie romane e altro ancora, cimentandosi in numerosi scritti. L'indagine scientifica, la tutela e la diffusione di questo patrimonio è l'obiettivo della Commissione per l'Edizione Nazionale delle Opere di Pirro Ligorio, che ha programmato la pubblicazione dell'imponente produzione letteraria dell'artista. I codici, che rappresentano uno egli esempi più alti di questa produzione, sono conservati per la maggior parte nell'Archivio di Stato di Torino da cui proviene il contenuto di questo prestigioso volume (il 28esimo della serie ivi raccolta) che riguarda appunto "Di diversi Terremoti". Scritto nel 1570 - 71, il trattato era già noto agli studiosi di sismologia storica e, tra le opere pubblicate su questi fenomeni, costituisce uno degli esempi più precoci prodotte dalla cultura italiana ben prima che si formasse una disciplina specifica. Il testo fu redatto mentre era in corso il terremoto di Ferrara iniziato nel novembre 1570. Il trattato sviluppa una riflessione sui terremoti riguardante il piano teorico, etico, storico e applicativo, entro canoni per noi lontanissimi, e inquadrato nella visione allora dominante, quella aristotelica, che è coraggiosamente vista come teoria inadeguata seppure priva di alternative. Questo volume, edito per o tipi della De Luca, è a cura di Emanuela Guidoboni, una delle massime studiose dell'argomento, e - similmente agli altri presentati all'interno di questo progetto - si avvale di commenti e di apparati critici di grande spessore che ne aiutano la lettura e ne arricchiscono il portato scientifico.
formato 24 x 33, cartonato in tela con sovraccoperta, pp. 296, 356 col.
2005

“Collana “Edizione Nazionale delle Opere di Pirro Ligorio”
LIBRO DI DIVERSI TERREMOTI”

Ancora non ci sono recensioni.